E’ stato condannato a cinque anni e mezzo Paolo Bovi, ex tastierista dei Modà. L’uomo era accusato sia di violenza sessuale su quattro ragazzini, sia di evasione dai domiciliari (pare, per tentare il suicidio). L’ex tastierista della band era stato arrestato a gennaio per molestie nella parrocchia in cui faceva l’animatore: una vicenda che aveva creato grande scalpore (anche in Checco & co.) e che la stampa specializzata ha seguito con attenzione fino a quello che sembra essere un triste epilogo.

Ricordiamo che Bovi era stato arrestato lo scorso 14 gennaio per violenza sessuale su minori, perchè nel 2011 avrebbe molestato quattro ragazzi tra i 13 e i 16 anni nella parrocchia in cui insegnava la chitarr. A gennaio il giudice lo aveva posto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, respingendo quindi la richiesta dei pm di dipsorre la custodia in carcere.

Condividi